Stampa la newsletter
Chiudi la finestra

clanDestino ZOOM
ogni settimana uno sguardo realistico (e perciò poetico) al mondo
 

immagine

Questo è il numero 381 di clanDestino ZOOM, newsletter settimanale.
Se vuoi collaborare, se vuoi mandarci un tuo parere scrivi a: info@clandestinozoom.it
Ci scusiamo se questa newsletter ti arriva contro la tua volontà: molti dei nostri indirizzi sono stati presi da liste istituzionali. Se non vuoi riceverla più, o se invece vuoi aggiungere il tuo indirizzo all'elenco dei nostri destinatari vai su http://www.clandestinozoom.it

In questo numero:
- La luce di Shabbaz
- The King's Speech (Il discorso del Re) di Tom Hooper


- media
- in breve

La luce di Shabbaz

 

In breve

Ora Shabbaz, come ha desiderato per tutta la vita, è ai piedi della croce.
Il ministro pakistano delle minoranze, il cristiano Shabbaz Bhatti, difensore delle minoranze e delle donne nel suo Paese, è stato ammazzato da killer di Al Qaida. 25 proiettili per fermare questo quarantaduenne entusiasta e attivo. Per segnare che in Pakistan –come in tante zone del mondo- i cristiani sono da fare fuori, se vogliono vivere là dove vogliono far sventolare il vessillo del fondamentalismo islamico. Aveva scritto nel suo “testamento spirituale”: “Voglio vivere per Cristo e per Lui voglio morire. Credo che i bisognosi, i poveri, gli orfani qualunque sia la loro religione vadano considerati (…) parte del mio corpo in Cristo, che siano la parte perseguitata e bisognosa del corpo di Cristo”.
Aveva preso sul serio un ministero che sembrava istituito solo perché il regime voleva darsi una parvenza di tolleranza per le minoranze. Ma lui aveva messo tutto se stesso in questo impegno e ottenuto cose che “non doveva”. Non è il primo martire, non sarà l’ultimo. Per chi si impegna in politica e per chi vuole una vita piena Shabbaz sia una luce. E un lampo di pianto e di gioia negli occhi.
dr

Lo sguardo ostinato di mn. « È molto più interessante nel cinema suscitare l’invisibile partendo dal visibile piuttosto che tentare, invano, di visualizzare l’invisibile. Un tentativo che è una menzogna e un trucco. » Eric Rohmer

Berlusconi invita ormai tutti al Bunga Bunga. Il mondo ridacchia. Lui sa d’esser più forte dei suoi avversari (politicamente e comunicativamente) e che i suoi avversari come ha mostrato lo scandalo sanità in Puglia hanno rogne forse peggiori avendo fatto piccoli bunga bunga coi soldi pubblici.

Leggete “La vanità della mente” di GM Villalta, poesie, Mondadori e “La Parola di Dio” scritti di Mario Luzi (Metteliana). Antidoti al vacuo, buon liquore per l’anima.

Il 15 marzo a Bologna: Il senso religioso, una presentazione in forma di spettacolo. Ore 21 teatro Antoniano.

A TerAmo poesia lettura di Davide Rondoni ed Ennio Cavalli, alle 17 del 17 Marzo.

Notiziole "Il futuro s'avvicina, no comment": “Dona "seme" a coppia lesbica, ora gli chiedono gli alimenti”. La legge tedesca è pro figlio, cioè dà ragione alle lesbiche.

L’Atelier delle arti diretto da Davide Rondoni rivolto a giovani delle scuole superiori e universitari si terrà nei dintorni di Rimini dal 19 al 24 luglio. Alcuni giorni per condividere passione e talento per la scrittura, la musica, le arti figurative, il cinema. Un atelier dove incontrare maestri, compagni di viaggio e dove fare alcuni giorni di vacanza speciali. (info atelierdellearti@gmail.com)

E aperta la terza edizione del Premio di poesia clanDestino, con lo scopo di segnalare opere inedite di pregio e promuovere nuovi autori. Per informazioni: www.rivistaclandestino.com info@rivistaclandestino.com. Il vincitore riceverà dall’editore Raffaelli la somma di 1.000 euro e la pubblicazione della raccolta vincitrice in un volume della collana clanDestino poesia. Il libro verrà inoltre allegato al numero 3 - autunno 2011 della rivista clanDestino e inviato gratuitamente a tutti gli abbonati.

Ogni domenica appuntamento con la poesia su Il Domenicale del Sole 24 ore (In che verso va il mondo) e su Tv2000, canale 801 Sky (ore 12.15 repl. 23.15) con Antivirus.

The King's Speech (Il discorso del Re) di Tom Hooper

W Colin Firth, che in un film meraviglioso, ci fa amare il padre della regina Elisabetta e con lui un pezzo importante di storia europea.
4 statuette super meritate. Da vedere in lingua originale.
Il duca di York, secondogenito del Re del Regno Unito Giorgio V, consulta specialisti senza successo, per la balbuzie che lo affligge fin da bambino, finché non incontra Lionel Logue, logopedista di origine australiana. La relazione tra i due non è semplice e immediata. “La balbuzie non è un problema fisico” sostiene Lionel, incalzando il duca per scoprirne le cause.
Suo malgrado e con grande terrore, alla morte del padre e dopo l'abdicazione del fratello maggiore, diventa Re Giorgio VI. Non può esimersi dal parlare al popolo e la radio è divenuta il mezzo più efficace di comunicazione.
Scorda qualsiasi altra cosa, dillo solo a me, dillo a me, un amico”. Queste le parole che Lionel rivolge al Re prima che inizi il discorso, da cui il titolo, in cui annuncia al popolo inglese l'entrata in guerra contro la Germania nazista.
Cosa rende possibile affrontare tutto, ciò che sembra impossibile, che spaventa, le delusioni amare, le giuste paure, le angosce, debolezze, limiti ed ansie?
Re Giorgio ha incontrato e scelto, prima con ribellione poi con tenacia, un amico, qualcuno che gli ha mostrato che dietro al microfono enorme degli anni '30 non c'era un nemico da cui scappare.
mn


La Cancellieri (e Del Bono) si sfogano. La Commissaria di Bologna in scadenza dice che non ha mai visto una città così bloccata in rancori e ragnatele di interessi. Del Bono accusa il Presidente della regione e il Professor Prodi di esser stati i suoi assassini politici. Intanto girano dossier, la procura tiene sotto scacco il mondo politico, la Finanza visita molti uffici, e stan per saltar fuori i nomi di funzionari del Comune che han goduto di affitti di favore in belle residenze degli enti pubblici che dovrebbero far quattrini per occuparsi del Welfare. Per una città dove è morto in piazza di freddo un bimbo, ormai è suonata la campanella dell’ultimo giro. Ma per riprendere a pedalare occorre l’ideale. Cioè un cuore pieno di desiderio di bene, non mani calcolatrici e mente intorbidita da livore.

A proposito di quei gran bravi liberali massoni che han fatto l'Italia, un amico milanese ha pescato un'interessante annotazione dell'eroe dei due mondi, che non ha bisogno di commenti: "Potendolo, e padrona di se stessa, l’Italia deve proclamarsi Repubblica, ma non affidare la sua sorte a cinquecento dottori, che dopo averla assordata con ciarle la condurranno a rovina. Deve invece scegliere il più onesto degli italiani e nominarlo dittatore temporaneo. Il sistema dittatoriale durerà sinché la Nazione sia più educata a libertà." (dal testamento autografo di Garibaldi). Si capisce perché l'Italia è passata dritta dritta dal Risorgimento al fascismo.

 

La redazione di ClandestinoZoom è composta da:
Giuseppe Cappiello, Stefano Del Magno, Giuseppe Monteduro,
Anna Rocchi, Davide Rondoni, Silvia Fornasari.


per collaborare inviare i (brevi) contributi a info@clandestinozoom.it

 

Distribuito in 9359 copie