Stampa la newsletter
stampa
Chiudi la finestra

clanDestino ZOOM
ogni settimana uno sguardo realistico (e perciò poetico) al mondo
 

Questo è il numero 425 di clanDestino ZOOM, newsletter settimanale.
Se vuoi collaborare, se vuoi mandarci un tuo parere scrivi a: info@clandestinozoom.it
Ci scusiamo se questa newsletter ti arriva contro la tua volontà: molti dei nostri indirizzi sono stati presi da liste istituzionali. Se non vuoi riceverla più, o se invece vuoi aggiungere il tuo indirizzo all'elenco dei nostri destinatari vai su http://www.clandestinozoom.it

In questo numero:
- No al clericalismo
- Il momento di inventare.


- media

No al clericalismo

 

In breve

In una accorata e lunga lettera don J. Carron presidente fraternità di Cl pubblicata da La Repubblica, si interroga sul fatto che se spesso il nome del movimento nato da don Giussani è associato a forme e a metodi opachi di gestione del potere significa che qualche pretesto da aderenti del movimento è stato dato e invita tutti ad aiutarsi a non cedere alle lusinghe di soldi e potere.
Sacrosante parole, sempre valide. Un richiamo giusto. Occorre stare attenti però a non ridurre il tutto a una faccenda "da confessionale". La serie impressionante di attacchi verso chi del movimento si espone e si impegna nelle cose (con la dose di rischio inevitabile di sbagliare e di cedere a seduzioni che peraltro non mancano nemmeno nella vita di chi sta più riparato e tranquillo) non è certo motivata nei media (certi e non tutti) che le sollevano per un amore alla verità né tantomeno allo stato dell'anima dei soggetti implicati. Spesso la Chiesa e il Papa vengono dipinti dalla pubblicistica di potere come una setta occupata a fare affari e a svuotare il cervello della gente e questo non è mai stato oggetto di scuse da parte del Papa -pur non mancando tra i cristiani chi sfrutta la fede per fare affari e comandare sulla testa della gente. A dare questa immagine della Chiesa sono sempre organi di un potere interessati a far sparire la presenza sociale e civile dei cattolici, relegandoli a quella funzione di croce rossa che al potere stesso fa comodo e che è pronto a incensare. Semmai, come è accaduto, Il Papa chiede scusa per scandali orrendi e per l'omissione dinanzi a certi reati.
Insomma, come ci può essere un clericalismo nell'uso della fede per servire altri interessi che non siano la gloria di Dio, ci può essere un clericalismo nel dire che si preserva la fede come cosa pura non immischiandosi con la storia e con i suoi errori. E a noi il clericalismo non piace. Del resto, negli stessi giorni, sempre don Carron teneva un saluto partecipe alla messa di funerale a Roma di don Giacomo Tantardini, un prete appassionato, un "ciellino" che ha fatto dire di sé ogni peggior cosa su certi giornali. Ma che è stato salutato da un popolo commosso e grato per la sua testimonianza di fede e dal Card Sodano per esser stato capace di mostrare Gesù a tanti. La fede infatti si vede dai frutti e dall'amicizia tra i cristiani, non dalla purezza (gradita al potere) di alcuni.

dr

Spending review. Bisogna tagliare i costi inutili. E Palazzo Chigi chiede anche ai cittadini indicazioni e segnalazione di sprechi. Mi aspetto qualche spiritoso che ricordi di un famoso unguento che costava 300 denari e non fu destinato ai poveri.

Date una mano al Banco di Solidarietà di Bologna. Ci sono tante famiglie che attendono il sollievo di un pacco di cibo ogni tanto.
(info@bancobolona.org)

Leggete l'ultimo libro di poesia di Sauro Albisani, Donzelli editore.

Cibo e stile su:
http://www.youtube.com
/
watch?v=FD5HgugdWh0

Prosegue il seminario di poesia del centro di poesia contemporanea. Aperto e libero a chiunque (www.centrodiopesia.it)

Continua su Rai1 nella mattinata la messa in onda degli spot di poesia ideati da Maria Pia Ammirati e Davide Rondoni. Letture da 35-40 sec l'una di grandi poeti del passato da parte dei poeti contemporanei. Continua Antivirus la domenica alle 13, 20 su tv2000, la poesia in tv.

Aperte le iscrizioni all'Atelier delle arti per giovani di tutte le età. Previsto a Rimini - Misano dal 22 al 27 luglio. Alcuni giorni di vacanza in compagnia di poeti, registi, scrittori, musicisti alla scoperta del talento e della vita nell'arte.
(info: www.centrodipoesia.it)

Il momento di inventare

Si tratta di inventarsi cose nuove. In un’epoca di crisi chi desidera la felicità lavora, cerca, studia e non si arrende. Per questo è importante tener d’occhio le forme nuove di formazione e sapere che nascono fuori dalle logiche puramente accademiche o scolastiche di un sistema in crisi.
Perciò segnaliamo ai nostri lettori "le conversazioni a Milano" sulla fine della presente epoca socioeconomica, coordinate dai proff Sapelli e Vittadini, i "colloqui d'Aragona" di Catania diretti dal Prof. Barcellona, sui temi della cura medica e psichica dell’uomo. Entrambi gli appuntamenti in giugno (info: www.ceur.it) . E l' Atelier delle arti, a Rimini (www.centrodipoesia.it)

dr


Secessione, scontro tra Marche e Romagna: Gabicce Mare vuole passare a Rimini. Lo giuro, non me lo sono inventato io. L’ho trovato sul giornale. E davanti a me si aprono visioni e domande inquietanti. I romagnoli avranno le giubbe azzurre e i marchigiani quelle grigie? Grant verrà da Torriana e Lee da Pesaro? Nel frattempo, Montecopiolo e Sassolfeltrio (borghi marchigiani) vogliono passare al “nemico riminese”, così come sono già passati alla Romagna sette Comuni della Valmarecchia. Il Presidente della Provincia di Pesaro Urbino dichiara: "Le Marche non diranno mai sì: Montecopiolo e Sassofeltrio resteranno con noi, a costo di fare le barricate". Già immagino piadine & sardoni dati alle fiamme, nell’escalation reciproca dell’odio.

per collaborare inviare i (brevi) contributi a info@clandestinozoom.it

 

Distribuito in 9371 copie